Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Colledara si impegna a diventare Comune “Plastic free”

Colledara si impegna a diventare Comune “Plastic free”

gianluca Dic 07,2018 0 Comments


Colledara. Il Comune di Colledara si impegna a ridurre gli impatti ambientali dei rifiuti e l’utilizzo della plastica. La rivoluzione “Plastic free”, dopo la sfida lanciata dal Ministero dell’Ambiente che dallo scorso 4 ottobre ha messo al bando la plastica monouso nelle proprie sedi, ha stimolato un percorso virtuoso al quale stanno aderendo molte istituzioni locali, tra cui l’Amministrazione comunale di Colledara. Con l’intento di illustrare le iniziative in programma, tra cui quelle di gestione sostenibile dei rifiuti nelle mense scolastiche e durante manifestazioni pubbliche, il Comune organizza martedì 11 dicembre, alle ore 11, in Sala Consiliare il Convegno informativo “Plastic Free: insieme per un mondo senza plastica!” in collaborazione con la Provincia di Teramo, il Consorzio Bim, l’Ente Parco, il Mo.Te. Ambiente Spa e la società cooperativa “Ekoe”, che hanno messo a punto uno specifico protocollo di intesa che coinvolge tutti i comuni dell’area delle Montagne teramane. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa al Bim dal sindaco di Colledara, Manuele Tiberii, dal consigliere comunale delegato all’Ambiente, Simone Tullii, da Zaira Di Paolo e Marko Ferrari di Ekoe.
“L’amministrazione di Colledara – spiega il primo cittadino Tiberii – ha già intrapreso da tempo un percorso virtuoso, in linea con la normativa nazionale ed europea, volto alla riduzione della produzione dei rifiuti, all’incentivazione della raccolta differenziata e alla promozione di strumenti di sensibilizzazione e informazione ambientale. Con l’adozione di un disciplinare Plastic Free, come quello al quale abbiamo aderito in virtù del protocollo di intesa tra i Comuni del Mo.Te. e la società Ekoe, gli enti locali possono promuovere la gestione corretta e sostenibile dei rifiuti che ogni anno si riversano nei mari, di cui 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici, e dare ai cittadini il buon esempio”.
“Un’assunzione di responsabilità prima ancora che una manifestazione di sensibilità sui temi ambientali – aggiunte il consigliere Tullii -, il Comune si impegna in prima linea nella rivoluzione “plastic free”, promuovendo la riduzione della plastica monouso e degli imballaggi e a favorire l’utilizzo di materie prime rinnovabili, quali le bioplastiche”.
Al Convegno dell’11 dicembre interverranno il sindaco di Colledara, il presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura, il vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, il presidente del Bim, Moreno Fieni, il presidente del Parco,Tommaso Navarra, e il Vescovo di Teramo, Mons. Lorenzo Leuzzi. Seguiranno le relazioni tecniche del consigliereSimone Tullii, che illustrerà gli impegni del Comune di Colledara in materia ambientale, del presidente del Mo.Te.Ermanno Ruscitti, del vicepresidente del WWF Abruzzo, Dante Caserta, del sindaco del Comune di San Vito Chietino,Emiliano Bozzelli, della presidente di Ekoe, Zaira Di Paolo. Parteciperanno le amministrazioni coinvolte nel progetto, associazioni locali e gli studenti dell’Istituto comprensivo di Isola-Colledara.

153 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author