Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » PD: “attacco alla scuola Teramana”

PD: “attacco alla scuola Teramana”

gianluca Dic 05,2018 0 Comments


Riceviamo e pubblichiamo una nota del Gruppo consiliare PD di Teramo:
Ancora una volta la città di Teramo subisce un attacco al livello di istruzione dei nostri figli e dei cittadini tutti.
Abbiamo sempre sostenuto che la formazione non si raggiunge solo con la “nozione” ma anche con quelle “competenze” che oggi si chiamano trasversali. Per questo le scuole superiori devono essere il luogo dell’ incontro, del confronto delle idee, del dibattito fra diverse realtà, tra diversi percorsi formativi.
Se la politica continua a farsi guidare dal campanilismo, dal miope consenso elettorale, produrrà sempre più ignoranza e sottosviluppo nella nostra provincia.
Nell’ ultimo dimensionamento scolastico si continua a colpire duramente e mortalmente l’educazione dei nostri cittadini.
Dopo le scelte scellerate degli anni passati che hanno portato alla creazione di ben tre istituti alberghieri, in una provincia di 300.000 abitanti, con costi assurdi per la nostra comunità (paghiamo l’affitto delle cucine ad un Hotel della costa), ben 6 licei scientifici, 4 licei classici e tantissimi altri indirizzi doppioni, adesso si vuole continuare con l’assurda duplicazione dell’ indirizzo di chimica degli istituti tecnici.
Le scuole superiori rischiano però di diventare così delle scuole medie; un ragazzo passa la sua vita scolastica con gli stessi compagni; elementari, medie e superiori senza nessun confronto, senza nessun interscambio culturale.
Se l’ atto verrà approvato, la politica provinciale tutta sarà colpevole dell’ennesimo colpo mortale alla scuola pubblica.
Senza contare che per un indirizzo chimico ci vogliono laboratori quindi spazi e costose attrezzature che gli istituti destinatari di questo assurdo provvedimento non hanno e che richiederebbero quindi, oltretutto, investimenti ingenti con inutile spreco di risorse pubbliche.
Il gruppo consiliare Pd di Teramo chiede pertanto con forza, che non venga ammessa nessuna variazione all’attuale stato già disastrato degli indirizzi e degli accorpamenti della nostra provincia, come tra l’ altro già indicato dall’Ufficio scolastico regionale.

131 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author