Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Comuni » Atri » Atri: “Custodire la Terra. Cause ed effetti dei cambiamenti climatici su territori fragili”

Atri: “Custodire la Terra. Cause ed effetti dei cambiamenti climatici su territori fragili”

gianluca Ott 18,2018 0 Comments


Atri. Appuntamento di assoluta rilevanza quello che si terrà il giorno 20 Ottobre 2018 dalle ore 9.30 presso l’Auditorium di Sant’Agostino in Atri (TE), dal titolo “Custodire la Terra. Cause ed effetti dei cambiamenti climatici su territori fragili” a cura della Riserva Naturale Regionale Oasi WWF “Calanchi di Atri”. L’incontro si svolge in occasione del progetto di Educazione Ambientale promosso dalla Regione Abruzzo e finanziato dal sistema INFEA, che vede coinvolti i giovani dell’Istituto Tecnico Agrario Superiore A. Zoli su tematiche di massima attualità. I cambiamenti climatici sono argomento di estrema importanza, da trattare soprattutto con le giovani generazioni poiché i loro effetti riguarderanno il loro presente e soprattutto futuro. Gli aspetti toccati vanno dalla conoscenza del territorio attraverso i principali case study, al quello sociale e geopolitico. L’incontro istituzionale richiama così enti e ricercatori in un momento di concertazione di estrema importanza.
L’incontro si apre con i saluti istituzionali di Mario Mazzocca – Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale, seguito da Alfonso Di Basilico – Ass.re Parchi e Riserve del Comune di Atri che accoglie gli ospiti per la giornata, Daniela Magno – Preside I.I.S. A. Zoli, Atri – interverrà in merito al ruolo dell’Istituzione in materia di Educazione Ambientale. Per l’occasione, vi sarà il Vicepresidente WWF Italia, Dante Casera, il Coordinatore Istituto Abruzzese per le Aree Protette Andrea Natale, seguito dal responsabile di progetto e del Centro di Ed. Ambientale “Calanchi di Atri” Adriano De Ascentiis – Direttore della riserva naturalistica . A moderare l’incontro la dott.ssa Maria Serena Manco.
Gli interventi riguarderanno “Agricoltura e Cambiamenti climatici” a cura del dott. Bruno Di Lena del Centro Agrometereologico Regionale di Scerni, “Adaptation. La risposta del mondo al cambiamento climatico” che vede come ospite il dott. Marco Merola, noto Giornalista e divulgatore scientifico. Per l’Università D’Annunzio Chieti – Pescara il dott. Piero Di Carlo toccherà nel vivo dell’argomento il “Piano Regionale di Adattamento ai cambiamenti climatici”, seguito dal Comandante Gualberto Mancini del Gruppo Carabinieri Forestale di Teramo che illustrerà la funzione del bosco in relazione ai cambiamenti climatici del teramano, mentre il dott. Tommaso Pagliani, Direttore Riserva Naturale Regionale Oasi WWF “Cascate del Verde”, affronterà la tematica in relazione alla risorsa idrica.
Durante l’evento vi sarà una mostra fotografica su “l’acqua come risorsa idrica” curata dai volontari del WWF Teramo e l’evento culminerà con la consegna degli attestati agli alunni meritevoli che hanno seguito con attenzione le lezioni e le uscite del progetto “Custodi della Terra”, con regalo tematizzato: una matita che dopo il suo utilizzo diventa una bellissima piantina aromatica, sintesi di continuità di ciò che la natura ci dona.
Il 26 ottobre è prevista l’ultima uscita sul Gran Sasso, quale scenario e contesto paesaggistico migliore per conoscere e capire quali sono e quali potrebbero essere gli impatti certi dei cambiamenti climatici sul territorio.

179 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author