Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Teramo: mozione del Consiglio Comunale sulle slot machine

Teramo: mozione del Consiglio Comunale sulle slot machine

gianluca Ott 03,2018 0 Comments


Teramo. Nella seduta del Consiglio Comunale di Martedi 2 Ottobre, è stata approvata una mozione che interviene sulla vicenda delle sale da gioco, finalizzata a prevenire la diffusione dei fenomeni di dipendenza dal gioco e a tutelare determinare categorie di persone dai rischi che ne derivano.
Duplice la finalità dell’atto; da un lato diretto a conferire mandato al Sindaco perché promuova una serie di attività di prevenzione e controllo, dall’altro ripristinare il termine quinquennale di validità dell’autorizzazione comunale per l’apertura delle sale, che la Regione ha recentemente ampliato a 7 anni.
Con la mozione approvata dal Consiglio Comunale, si conferisce mandato al Sindaco affinché svolga, nelle sedi opportune, tutte le iniziative necessarie a ripristinare l’originaria disciplina normativa che regola gli orari dei negozi di slot machine e si rivedano i tempi di autorizzazione delle licenze. Nella stessa mozione viene chiesto di facilitare l’apertura di un tavolo di concertazione con tutte le istituzioni locali (ASL, Questura, Prefettura ecc.) al fine di svolgere attività di formazione e di informazione finalizzate al contrasto della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico; infine, viene chiesto al sindaco di avviare l’attività istruttoria per predisporre un apposita ordinanza per limitare l’orario di funzionamento degli apparecchi a tutela dei soggetti più fragili e maggiormente esposti.
L’amministrazione comunale di Teramo, nelle passate settimane si era già attivata per dare risposta al preoccupante fenomeno, particolarmente sviluppato nel nostro territorio, in sintonia con gli impegni assunti nel programma elettorale. Nella classifica delle province italiane dove si pratica il gioco d’azzardo con tali apparecchi, nelle prime 10 posizioni ci sono ben tre province abruzzesi: Teramo e Pescara sono addirittura al secondo e terzo posto; al decimo c’è la provincia dell’Aquila.

115 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author