Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Comuni » Basciano » Progetto Refresh: Giovani artisti europei per una settimana nella Valle delle Abbazie dal 2 all’8 settembre 2018

Progetto Refresh: Giovani artisti europei per una settimana nella Valle delle Abbazie dal 2 all’8 settembre 2018

gianluca Ago 31,2018 0 Comments


Fruire del patrimonio culturale in maniera diversa, tessere relazioni più strette con il pubblico puntando ad attrarre altri spettatori, sostenere l’interazione tra patrimonio culturale, organizzazioni di artisti e pubblico con diverse esperienze formative, favorire la mobilità transnazionale di giovani artisti (pittori, scultori, performer, fotografi, videomaker, musicisti) accrescendo così il senso di appartenenza allo spazio comune Europeo. Sono queste le finalità e gli obiettivi del progetto ‘Refresh’ co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa–Avviso Progetti di Cooperazione nell’anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018. Tra i partner del progetto l’Associazione di Sviluppo Locale Itaca con sede a Cellino Attanasio (TE). Le altre realtà coinvolte sono: l’Associazione delle città storiche di Slovenia, Škofja Loka, in Slovenia (capofila del progetto), il Moldova National Museum Complex Iasi, Iasi, in Romania e la Fundacion Universitaria San Antonio, Murcia, in Spagna. Partner locali sono i Comuni della Valle delle Abbazie del medio Vomano: Basciano, Canzano, Cellino Attanasio, Cermignano, Notaresco e Penna Sant’Andrea. Componente principale del progetto è la Settimana del Patrimonio Culturale (Refresh Heritage Week – RHW), saranno infatti organizzare otto RHW, due in ogni Paese partecipante: quattro nel 2018 e quattro nel 2019 (in Abruzzo saranno organizzate a settembre 2018 e ad aprile 2019). In tutto 48 giovani artisti (12 italiani) avranno la possibilità di viaggiare e lavorare per una settimana alla creazione di nuovi prodotti artistici capaci di “rinfrescare” il patrimonio culturale. Infine, gli studenti, i residenti, gli artisti saranno invitati a creare un video in relazione alla RHW o al patrimonio culturale e agli eventi correlati. Al termine di ogni anno i migliori video saranno selezionati e premiati. La prima RHW, con la direzione artistica di Antonella Fabri, è in programma nel teramano, nella Valle delle Abbazie, dal 2 all’8 settembre 2018.
La musica quale importantissimo patrimonio culturale è il tema centrale della prima RHW nella Valle delle Abbazie. Dal 2 all’8 settembre, infatti, i centri storici, i siti di interesse culturale del territorio della Valle delle Abbazie saranno la fonte di ispirazione per 7 giovani musicisti internazionali che – guidati dai tutor Professor Luigi Candelori, M° Carlo Michini e M° Francesco Sbraccia – lavoreranno in uno scambio continuo di esperienze e metodi insieme ai ragazzi dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio ‘Braga’ di Teramo. Culmine della settimana di lavoro sarà il Concerto dell’8 settembre nell’Abbazia di San Salvatore a Canzano.
Un viaggio nella Musica che parte dal genere classico de I Concerti delle Abbazie organizzati dall’Associazione Luzmek di Canzano (2 settembre alle 20,30 nell’Abbazia Santa Maria di Ronzano a Castel Castagna e 7 settembre alle 20,30 nell’Abbazia di Santa Maria di Propezzano a Morro d’Oro) e passa per lo studio delle tradizioni musicali come linguaggio comune a tutti i popoli. In programma, infatti, anche seminari e incontri, come quello con il Professor Santino Spinelli che guiderà i partecipanti alla scoperta della musica rom, in programma il 4 settembre alle 18 in Piazza Vittorio Emanuele, nel Comune di Basciano. Il Professor Luigi Candelori e il M° Francesco Sbraccia terranno un seminario sul tema “La musica etnica nella musica euro-colta e nel jazz; un viaggio attraverso i secoli. Un nuovo esempio di contaminazione: tradizioni progressive” il 6 settembre alle 18,30 nell’area esterna della Torre di Montegualtieri a Cermignano. Spazio anche a nuove forme musicali, il 5 settembre dalle 16 a Cellino Attanasio ci sarà l’iniziativa Beat-Tronik-Frequency Refresh che vedrà alternarsi sul palco rapper provenienti dal centro Italia come C.U.B.A. Cabbal e Banana Spliff, insieme a diversi giovani dj. Durante le esibizioni i writers partecipanti realizzeranno un’opera ispirata alla Valle delle Abbazie. Il tutto finalizzato a sviluppare un nuovo modo di fruire del patrimonio culturale e artistico della Valle delle Abbazie e lasciare che questo sia costantemente fonte di ispirazione per giovani artisti.
“Il Progetto Refresh – spiega il Presidente dell’Associazione ITACA, Mauro Vanni – è una validissima occasione per tessere relazioni importanti con giovani artisti europei e per valorizzare appieno il nostro patrimonio materiale e immateriale. Il progetto Valle delle Abbazie, cui abbiamo dato vita, è cresciuto nel tempo e le Abbazie e gli altri attrattori che ne fanno parte sono diventate una meta turistica per quanti amano il contatto con la natura e rispondono alla sempre più alta domanda di turismo esperienziale grazie alle tante attività proposte. Nel tempo abbiamo cercato di attrarre un pubblico diverso in questi splendidi edifici, utilizzandoli come sedi di convegni, seminari e concerti, inserendoli anche in percorsi trekking e escursioni. Il progetto Refresh si inserisce in questo contesto e siamo particolarmente fieri di essere al primo posto tra i 29 progetti finanziati a livello europeo e di poter collaborare con altre tre realtà europee validissime per degli obiettivi importanti nei quali crediamo fermamente”.
Nel dettaglio i giovani artisti arriveranno il 2 settembre nel teramano e alle 20,30 parteciperanno al Concerto di Alessio Cioni nell’Abbazia di Santa Maria di Ronzano a Castel Castagna. Il 3 settembre i partecipanti avranno l’opportunità di scoprire la Valle delle Abbazie grazie a uno specifico tour. Il 4 settembre alle 10,45 nella sede del BIM a Teramo ci sarà la conferenza stampa di presentazione del progetto. Dalle 15 verrà inaugurata la prima giornata di ispirazione e contaminazione e i giovani musicisti europei incontreranno gli artisti del Conservatorio Braga di Teramo nel Centro visite Riserva Naturale Castel Cerreto e nella Chiesa di Santa Giusta a Penna Sant’Andrea dove si troveranno anche la mattina del 5 settembre. Alle 18 ci sarà il seminario teorico/pratico di musica rom a cura del Professor Santino Spinelli a Basciano, in Piazza Vittorio Emanuele.
Il 5 settembre alle 16 ci sarà il Dj-set e Freestyle Battle Rapper Music-Writing-Performance con C.U.B.A. Cabbal, Banana Spliff, La coppia cannone vs I fratelli Subwoofer, Rastapica, CSR1, Mr Element, Hanti vs Clébardek, K-Ymera vs IV4N23 a Cellino Attanasio. Alle 9,30 del 6 settembre ancora contaminazioni e prove dal vivo tra i musicisti europei e allievi e docenti del Conservatorio Braga di Teramo nel Palazzo De Sterlich di Cermignano, dove saranno anche nella mattinata del 7 settembre. Alle 18 ci sarà il seminario “La musica etnica nella musica euro-colta e nel jazz; un viaggio attraverso i secoli. Un nuovo esempio di contaminazione: tradizioni progressive” a cura del Professor Luigi Candelori e del M° Francesco Sbraccia nella Torre di Montegualtieri a Cermignano. Il 7 settembre alle 20,30 nell’Abbazia di Santa Maria di Propezzano di Morro d’Oro i ragazzi assisteranno al Concerto delle Abbazie con Mariarosaria D’Aprile al violino e Tommaso Cogato al Pianoforte con lo spettacolo “Musica francese: Romanticismo, Impressionismo e Art Nouveau”. L’8 settembre, alle 18,15 nello spazio antistante l’Abbazia di San Salvatore a Canzano ci sarà il Concerto finale dei giovani musicisti, che in caso di pioggia si svolgerà all’interno della Chiesa di Santa Maria dell’Alno a Canzano.

122 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author