Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Valle Castellana. L’opposizione denuncia: ”Il Comune non invia i rendiconti, CAS bloccato”

Valle Castellana. L’opposizione denuncia: ”Il Comune non invia i rendiconti, CAS bloccato”

gianluca Ago 20,2018 0 Comments


“Il comune di Valle Castellana non invia i rendiconti alla Regione. Il pagamento del CAS è bloccato ad Aprile. Da quattro mesi i terremotati residenti a Valle Castellana, molti dei quali costretti a pagare un affitto mensile, non percepiscono il CAS” lo denuncia la minoranza.
“E’ del mese di Luglio l’ultimo trasferimento dei fondi da parte della Regione Abruzzo ai comuni, così come avvenuto a Rocca Santa Maria e a Cortino- continua la nota dell’opposizione- Ma ancora niente invece a Valle Castellana, dove l’ultimo pagamento risale appunto ad Aprile.
I soldi ci sono, in Regione ma non vengono trasferiti per il mancato rendiconto, mai ultimato dagli uffici del comune di Valle Castellana.
La minoranza è costretta a denunciare la necessità di potenziare gli uffici comunali, con nuove risorse dotate di adeguate competenze, visto che sono previste somme specifiche, per assumere personale che si occupi delle pratiche per il sisma.
Non vorremmo scoprire che con quei soldi l’amministrazione comunale continui a fare campagna elettorale a discapito dell’efficienza dei servizi comunali. Infatti a fronte di un aumento della spesa per prestazioni di lavoro interinale, risultante dal bilancio, ci saremmo aspettati un aumento della qualità dei servizi.
I fatti dimostrano il contrario e a pagarne le conseguenze sono i più penalizzati: i terremotati, fuori casa, in attesa del CAS o le imprese esecutrici dei lavori di messa in sicurezza, da mesi in attesa di ricevere i pagamenti per le opere realizzate e mai rendicontate.
I fatti dimostrano che la riorganizzazione degli uffici, dettate esclusivamente per fini elettorali, ha rallentato l’efficienza dei comuni e peggiorato i servizi sia negli uffici, sia nella manutenzione del territorio. Quanto tempo dovranno ancora aspettare le famiglie per il CAS? Quanto tempo dovranno aspettare le imprese? Per quale motivo sono stati smantellati gli uffici? Per quale motivo dopo solo qualche settimana dall’incarico, viene sospeso il servizio del vigile urbano?
Per quale motivo è stata sospesa l’attività del tecnico incaricato del controllo sulla regolarità delle richieste di CAS? Per quale motivo non si provvede ad indire concorsi per rimpiazzare il personale andato in pensione?”.

187 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author