Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Comuni » Campli » Campli: “La porchetta: dallo street food alla qualità alimentare certificata”

Campli: “La porchetta: dallo street food alla qualità alimentare certificata”

gianluca Ago 20,2018 0 Comments


Campli. In programma mercoledì 22 agosto alle ore 17.30, presso la sala “Giammario Sgattoni” dell’Ufficio Turistico del Comune di Campli, il convegno dal titolo “La porchetta: dallo street food alla qualità alimentare certificata”. L’iniziativa è stata promossa e organizzata dalle associazioni Pro Loco Città di Campli e Memoria & Progetto Onlus nell’ambito degli appuntamenti culturali della 47^ Sagra della Porchetta Italica (in corso a Campli fino al 23 agosto) allo scopo di tutelare e valorizzare la tipicità della Porchetta Camplese, già menzionata negli antichi statuti comunali di Campli del 1578 e nel tempo divenuta protagonista assoluta della gastronomia teramana e abruzzese, anche grazie alla famosa sagra nata nel 1964.
La giornata di studio e divulgazione scientifica è incentrata sul tema della tutela e della certificazione della Porchetta Camplese attraverso una serie di contributi di studiosi, esperti e professionisti del settore. Il convegno sarà introdotto dai saluti istituzionali del sindaco di Campli, Pietro Quaresimale, del Consigliere provinciale Federico Agostinelli, del Consigliere della Regione Abruzzo Sandro Mariani, dal presidente della Pro Loco Pierluigi Tenerelli e dal vicepresidente di Memoria & Progetto Onlus Coriolano Germe.
Ad aprire la sessione degli interventi accademici sarà il prof. Gabriele Di Francesco, sociologo dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara, con una suggestiva ricostruzione storica intitolata “Dal porco troiano ai disciplinari di produzione”; seguiranno gli interventi del prof. Roberto Ricci, presidente di Memoria & Progetto Onlus, che omaggerà la figura del maestro porchettaio Luigi Meloni, tra “tradizione e innovazione”, e del prof. Leonardo Seghetti, agronomo ed enologo, docente all’Istituto Agrario Ulpiani di Ascoli e all’Università di Teramo, che tratterà il tema “Contenuti e valenza della qualità alimentare”; seguiranno i contributi del giornalista Nicolino Farina, che ricostruirà la storia della sagra di Campli attraverso una proiezione di immagini d’epoca, e quello dell’imprenditore Nicola Genobile, con la sua testimonianza dal titolo “Dalla tradizione artigianale ai prodotti di nicchia”.

172 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author