Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Pineto: appaltati lavori di riqualificazione al Parco Castellaro e a Torre Cerrano

Pineto: appaltati lavori di riqualificazione al Parco Castellaro e a Torre Cerrano

gianluca Lug 26,2018 0 Comments


Sono stati aggiudicati due appalti per riqualificare altrettante località di Pineto, in particolare il Parco Castellaro del borgo antico di Mutignano e per le zone di accesso a Torre Cerrano e all’Area Marina Protetta. Nel primo caso i lavori sono stati aggiudicati alla ditta Gentile s.r.l.s. per un importo complessivo di 50mila euro. Il progetto prevede una nuova configurazione del Parco Castellaro, che ha subito di recente molti danni a causa del maltempo, sfruttando il nuovo assetto del verde. Si provvederà alla messa a dimora di 18 lecci e 8 cipressi, specie queste che troveranno le giuste condizioni climatiche per un corretto sviluppo vegetativo, valorizzando la storia del luogo. L’area multifunzionale sarà caratterizzata dalla pavimentazione a secco e verrà sistemata ghiaia nella restante superficie. Nel secondo caso i lavori sono stati aggiudicati alla ditta Giofra Costruzioni sas. Si tratta di interventi volti a mettere in sicurezza le zone di accesso a Torre Cerrano e all’AMP, per un importo di 50mila euro. I lavori prevedono la sistemazione dell’accesso a Sud (in corrispondenza al sottopasso ferroviario) con una regimentazione delle acque al fine di evitare nuovi smottamenti e cedimenti della sede stradale, che ha funzione di passeggiata ciclopedonale, attraverso la realizzazione di una barriera radente di protezione della strada e dell’ecosistema dunale. All’ingresso a nord verrà sostituito il ponticello esistente con un nuovo ponte in legno lamellare che renderà più agevole e sicuro l’ingresso alla Torre. Nel caso di Mutignano sono stati impiegati fondi Eni, nel secondo caso si tratta di fondi del Ministero dell’Ambiente assegnati per danni alluvionali all’AMP.
“Si tratta di interventi importanti e strategici per la nostra città – commenta l’Assessore al Bilancio del Comune di Pineto, Claudio Mongia – i lavori sono tutti accomunati dall’esigenza di tutelare il nostro ambiente rendendolo ancor più vivibile, sicuro e funzionale. Le specie arboree che saranno messe a dimora sono adatte al nostro microclima e raccontano la storia del nostro territorio, così come gli interventi in programma a tutela delle dune e dell’AMP. Entrambi i progetti rispondono alle reali necessità del territorio e dei cittadini e si inseriscono in un quadro complessivo di interventi che fanno della nostra città una località rispettosa dell’ambiente, del decoro urbano, delle aree protette, ma anche una località che è in grado di offrire servizi ai cittadini e ai turisti i quali continuano a scegliere Pineto per via della qualità della vita che riescono a riscontrare”.
“Come avevamo reso noto a seguito della risoluzione in nostro favore del contenzioso con l’ENI – ha aggiunto il sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – la nostra Amministrazione ha messo in atto una serie di interventi utilizzando quei fondi, alcuni già avviati e altri che partiranno a breve con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita della nostra città, con attenzione alla mitigazione del rischio idrogeologico, alla sicurezza stradale e delle nostre scuole, al sostegno alle politiche sociali e alle persone in difficoltà, al miglioramento della sicurezza, all’efficientamento delle strutture sportive e anche per la valorizzazione ambientale come nel caso dell’intervento messo in atto per il borgo antico di Mutignano. Ringrazio quanti hanno lavorato a questi progetti, in particolare il vicesindaco Cleto Pallini che ha seguito con cura gli interventi in programma nelle zone di accesso alla Torre di Cerrano e all’AMP e l’Assessore Gabriele Martella che ha curato il progetto di riqualificazione del Parco Castellaro del borgo antico di Mutignano”.

160 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author