Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Regione » Dagli arrosticini alle “pallotte”: l’Agrichef lancia 4 piatti made in Abruzzo da valorizzare

Dagli arrosticini alle “pallotte”: l’Agrichef lancia 4 piatti made in Abruzzo da valorizzare

gianluca Lug 05,2018 0 Comments


Gabriele Maiezza, 46 anni, titolare di Santa Felicita di Cepagatti (Pescara), è stato confermato presidente dell’associazione agrituristica Terranostra Abruzzo, promossa da Coldiretti per sostenere e diffondere l’esercizio dell’agriturismo e la valorizzazione dell’ambiente rurale. L’elezione è avvenuta ieri sera nella sede della Federazione Regionale Coldiretti Abruzzo a Pescara, dopo il rinnovo del consiglio direttivo. Il Presidente di Terranostra ha ringraziato per l’incarico affidatogli, soffermandosi sulle opportunità che si aprono per le aziende agrituristiche nell’ottica di una multifunzionalità sempre più accentuata. Particolare attenzione, inoltre, è stata rivolta alla creazione degli Agrichef di Campagna Amica, che Terranostra sta formando in tutte le regioni e, in Abruzzo, vede una compagine di ben 14 “cuochi di campagna” che hanno l’obiettivo di diffondere la cucina rurale con un occhio di riguardo all’innovazione e alla valorizzazione delle tipicità locali. In particolare, in Abruzzo la promozione delle ricette tradizionali sarà al centro del programma annuale di Terranostra attraverso i rappresentanti stessi del consiglio direttivo che si faranno “ambasciatori” delle tradizioni culinarie con particolare attenzione a 4 piatti tipici. Presenti in occasione della elezione il segretario nazionale di Terranostra Toni De Amicis e il Direttore di Coldiretti Abruzzo Giulio Federici.
“L’agriturismo è una realtà sempre più diffusa e apprezzata dal consumatore che ricerca la qualità del cibo, la garanzia della tracciabilità e la salubrità dell’ambiente nell’ottica di una valorizzazione territoriale ad ampio raggio – ha detto Maiezza – si tratta di una realtà economica importante e particolare, che permette agli imprenditori agricoli di diversificarsi e di perseguire reddito adeguato non solo attraverso le linee convenzionali, ma con nuovi strumenti e idee, oltre che con un sano spirito imprenditoriale”. Conosciuto anche come Agrichef formatore, Maiezza ha partecipato ai Villaggi di Coldiretti di Milano, Napoli, Bari e Torino. E’ un ingegnere che ha deciso di dedicarsi al settore primario per l’amore “della vita rurale e delle opportunità che offre”.
“Il nuovo consiglio avrà l’onere e l’onore della promozione delle ricette più tradizionali, ognuno per ogni provincia – aggiunge Maiezza – ne abbiamo scelte 4 che saranno al centro dell’attività promozionale dell’associazione e ci impegniamo a diffonderle nelle diverse iniziative. Sagne, ceci e zafferano per L’Aquila pallotte cacio e ovo per Chieti; pecora alla callara a Teramo; arrosticini con pecora degli allevamenti regionali per la provincia di Pescara. Tutte ricette che rispecchiano un territorio e le sue più conosciute e genuine tradizioni”.
Questi i componenti del consiglio che affiancheranno Maiezza: Costantino Di Mercurio (La loggia antica, Arsita), Enrica Silvestri (Fattoria il Girasole, Introdacqua), Marina Tatasciore (agriturismo Marina, Ortona) e Luca Di Giandomenico.

115 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author