Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Politica » Il Partito Democratico di Teramo risponde al Consigliere uscente Corona su Carapollo

Il Partito Democratico di Teramo risponde al Consigliere uscente Corona su Carapollo

gianluca Mag 23,2018 0 Comments


Teramo. Nota del Partito Democratico, in risposta al Consigliere uscente Corona sul guado di Carapollo.
Il Guado di Carapollo è uno dei simboli della mala gestione del centro-destra teramano e dell’assenza di manutenzione del territorio che ha caratterizzato ben 14 anni di amministrazione della cosa pubblica.
Il Partito Democratico con Gianguido D’Alberto è fermamente convinto che solo la sostituzione del guado con un ponte possa scrivere la parola fine di questa annosa vicenda. In verità, ricorda il PD di Teramo al distratto consigliere uscente Luca Corona, il progetto per la realizzazione del ponte e il suo finanziamento risalgono alla Giunta Sperandio che con serietà affrontò la questione approdando alla soluzione migliore per la sicurezza dei cittadini.
“ Furono le successive amministrazioni di centro-destra a relegare nel dimenticatoio i disagi sia dei lavoratori TeAm che dei residenti di quelle contrade: Carapollo, Terrabianca, Specola, Poggio Cono e Poggio San Vittorino. Cittadini che ancora oggi attendono una soluzione definitiva” dichiara Fabrizio Maggi candidato nelle liste del Partito Democratico e più volte portavoce dei residenti di questa vasta area.
Alla scelta miope dell’amministrazione di centro-destra di spendere significative somme di danaro per sistemare il guado e archiviare la costruzione del ponte si opposero in Consiglio Comunale i Consiglieri PD come ricorda Flavio Bartolini che di Carapollo si è occupato sia da cittadino attento che da Consigliere d’opposizione insieme al collega Maurizio Verna.
Oggi, l’impegno serio e credibile del Partito Democratico e del candidato Sindaco D’Alberto sono la garanzia di una soluzione definitiva dopo le innumerevoli promesse disattese.

202 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author