Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Decine di volontari in campo per salvare il “Fratino” a Roseto e Giulianova

Decine di volontari in campo per salvare il “Fratino” a Roseto e Giulianova

gianluca Mag 22,2018 0 Comments


Da molti anni i volontari del Progetto Salvafratino si adoperano per tutelare questa rara specie di trampoliere che dimora sulle nostre coste.
Il progetto è promosso dalla Area Marina Protetta della Torre del Cerrano e WWF in collaborazione con il Coordinamento Nazionale per la Tutela del Fratino.
Questo 19 Maggio si sono svolte le operazioni di censimento del Fratino in occasione delle giornate nazionali promosse su tutto il territorio Italiano.
“E’ fondamentale-dicono i volantari- effettuare questo censimento nello stesso periodo, in particolare fra città vicine, per avere dati precisi. Il Fratino è un indicatore naturale dello stato di conservazione delle nostre coste. Averlo sulle nostre spiagge certifica la qualità ed integrità ambientale, rappresenta addirittura un parametro di valutazione per l’assegnazione della famosa bandiera blu.
Purtroppo è una specie in pericolo. L’urbanizzazione delle coste, i rifiuti e la pressione dell’uomo sta riducendo drasticamente il loro numero ed oggi è tutelata dalla stessa Unione Europea”.
Due nutriti gruppi di volontari di diverse associazioni e cittadini sono partiti da Roseto per il censimento nella Riserva Borsacchio, pronti a mettere in sicurezza eventuali nidi. Molti nuovi volontari sono stati formati come segnalatori grazie ad un corso offerto a tutti per dare una speranza al piccolo trampoliere simbolo della Riserva Borsacchio.
I dati del censimento nella riserva Borsacchio sono incoraggianti. Due nidi erano stati messi in sicurezza nelle scorse settimane e sono andati a buon fine. Nonostante alcune perdite, dovute a cani lasciati liberi in Riserva e rifiuti, ad oggi nella Riserva Borsacchio si contano: due coppie, una coppia con tre pulli, una femmina con un pullo ed un’altra coppia con altri 3 pulli un successo che ripaga mesi di duro impegno svolto senza chiedere nulla in cambio.
Mattinata di censimento anche a Giulianova. Purtroppo nella zona nord non è stato individuato neppure un esemplare. La spiaggia del resto è totalmente arata per le pulizie con mezzi meccanici. Più fortunata la ricerca nella zona sud dove sono stati individuati due adulti ognuno con un pullo, entrambi già sotto controllo da parte dei volontari che nelle scorse settimane avevano individuato i nidi. Sono state trovate altre due coppie. Problematica la presenza di molti cani sulla spiaggia non tenuti al guinzaglio.
“In sostanza il progetto Salvafratino sta dando risultati anche se dobbiamo combattere con malcostume diffuso e indifferenza di molti.
Terminato questo censimento a Roseto il 26 Maggio alle 15.00 dal Lido Bora Bora, si partirà per una grande pulizia a mano per ripristinare al meglio la spiaggia dove sono stati individuati il maggior numero di coppie e pulli. Saranno coinvolte decine di associazioni ambientaliste e del settore turistico e commerciale di Roseto. Chiediamo a tutti i cittadini di partecipare il 26 Maggio per il bene del nostro ambiente.
Ognuno può dare il suo contributo per salvare il tesoro che oggi rappresenta la Riserva Borsacchio”.

195 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author