Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Sp8: la toppa è peggio del buco

Sp8: la toppa è peggio del buco

gianluca Mag 17,2018 0 Comments


Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei circoli di Fratelli d’Italia della Val Vibrata sulla situazione della SP8:
La toppa è peggio del buco. Questo è l’unico pensiero che rende ancora più amaro il transito sulla sp8. Dopo annunci milionari il risultato dei lavori svolti è davvero risibile.
Come avevamo già anticipato la montagna partorisce il topolino!
Da cittadini più che da esponenti politici chiediamo rispetto perché agli annunci non corrisponde un riscontro fattuale.
La sp8 è in molti, troppi tratti impercorribile e pericolosa.
Manca di segnaletica orizzontale e verticale, gli spartitraffico non sono debitamente segnalati soprattutto di notte e questo ha provocato negli anni incidenti anche molto gravi.
Inoltre, gli amministratori provinciali, in primis il consigliere Scarpantonio e gli amministratori regionali, l ‘assessore Pepe e il consigliere Mariani, dovrebbero conoscere il loro territorio e le sue criticità ma a quanto pare o non sono capaci di porre rimedio ai problemi o nascondono la polvere sotto il tappeto sperando di arrivare a fine mandato per poi dall’opposizione rendersi conto delle criticità della sp8.
Alle cui criticità si aggiungono i necessari lavori per la messa in sicurezza degli argini del Salinello che, a quanto pare, non viene preso nemmeno in considerazione.
Infine, invitiamo Pepe e Scarpantonio che nei giorni scorsi hanno applaudito il passaggio all’anas di alcune sp della nostra regione a riflettere sul perché la sp8 non sia tra quelle strade.
Noi una idea ce l’abbiamo: la politica teramana che amministra non ha alcun peso politico e infatti la quasi totalità delle strade è di tutto altro territorio regionale.
Invitiamo questi amministratori a prendere coscienza del loro fallimento politico, scusarsi con i cittadini e dimettersi per palese incapacità.
Ai sindaci dei comuni che insistono sulla sp8 invece chiediamo di alzare la voce nelle opportune sedi per tutelare i loro territori. Fratelli d’Italia sarà al loro fianco al di là dei colori politici perché il bene comune non può e non deve avere colori politici.

96 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author