Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Allarme trivelle di fronte a Martinsicuro, Bracco-Licheri-Ciccantelli: “Giù le mani dal nostro mare”

Allarme trivelle di fronte a Martinsicuro, Bracco-Licheri-Ciccantelli: “Giù le mani dal nostro mare”

gianluca Mag 17,2018 0 Comments


Nota stampa congiunta di Leandro Bracco (consigliere regionale SI-LEU), Daniele Licheri (segretario regionale SI Abruzzo) e Stefano Ciccantelli (segretario provinciale SI Teramo) sull’ allarme trivelle al largo di Martinsicuro.
Sinistra Italiana condivide le preoccupazioni del coordinamento regionale “No Hub del Gas” riguardanti il progetto ENI per la perforazione del pozzo Donata 4 DIR sito a 27 km dalla costa e che interesserebbe la zona di fronte a Martinsicuro (nel teramano) e San benedetto del Tronto (nelle Marche). Siamo di fronte all’ennesimo tentativo di utilizzare l’Adriatico come zona “di caccia” per petrolieri e giganti dell’energia a dispregio della sostenibilità ambientale, del patrimonio naturale e di tutto quel comparto economico e produttivo legato alla qualità e all’integrità del nostro mare. L’Abruzzo ha già dimostrato più volte, ricordiamo ad esempio Ombrina Mare, di saper costruire mobilitazioni popolari legate ad azioni istituzionali per fermare questi tentativi a protezione dell’ambiente per pensare e praticare un modello di sviluppo di tipo alternativo. Auspicando un diniego della Valutazione d’Impatto Ambientale (V.I.A.) siamo a disposizione del coordinamento e delle associazioni ambientaliste per le iniziative che vorranno mettere in campo per sventare questa minaccia a partire dal coinvolgimento dei nostri deputati e senatori per azioni parlamentari in caso di avvio operativo della legislatura.

232 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author