Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Comuni » Civitella » Fratelli D’Italia. “La strada del Salinello: la montagna partorisce un topolino”

Fratelli D’Italia. “La strada del Salinello: la montagna partorisce un topolino”

gianluca Apr 30,2018 0 Comments


Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del neonato coordinamento dei circoli di Fratelli D’Italia della Val Vibrata:
Apprendiamo oggi dalla stampa locale l’annuncio di “stanziamenti per la messa in sicurezza della strada provinciale 8 del Salinello per cui partiranno due lotti di asfalti”.
La montagna partorisce un topolino!
Secondo un altro articolo del 22 gennaio e le dichiarazioni del consigliere provinciale Scarpantonio sarebbero “a disposizione tre milioni e duecentomila euro di fondi Cipe”.
Visto il perdurare dell’annuncio e di contro dello stallo per cui la candela si consuma ma la processione non cammina i circoli di Fdi della Val Vibrata chiedono alla Provincia di Teramo, al Presidente Di Sabatino e all’assessore regionale Pepe, totalmente assente e lontano dalle necessità del suo territorio, un intervento urgente per sistemare le precarietà di un’arteria di comunicazione strategica per il nostro territorio, snodo commerciale e via di comunicazione importantissima per i collegamenti tra la costa e il teramano anche e soprattutto alle porte della stagione estiva.
Il tratto più pericolante che necessita del rifacimento di un manto di asfalto DIGNITOSO attualmente secondo anche al Burkina Faso non viene sistemato forse perché prima si devono sistemare i tratti di strada di amministrazioni vicine (Sant’Omero e Civitella) e poi le altre (tortoreto)?
Inoltre, riteniamo necessario un intervento strutturale più importante per la messa in sicurezza degli spartitraffico, la totale assenza di segnaletica orizzontale e verticale, la messa in sicurezza degli argini del Salinello.
Su questo punto urge una riflessione ancora più dettagliata.
Gli argini del fiume mettono in pericolo la sicurezza dei centri abitati di Tortoreto, Sant’Omero e Giulianova e le aree industriali e artigianali che negli ultimi anni hanno già subito ingenti danni e al contempo la discarica di Tortoreto che potrebbe provocare problemi sotto il profilo ambientale.
Infine, ci chiediamo che fine hanno fatto i fondi già stanziati dalla Giunta Catarra per la messa in sicurezza del fiume Salino nei pressi del depuratore di Tortoreto.
Al Pd che amministra la Provincia di Teramo da 4 anni chiediamo una presa di coscienza immediata e un intervento urgentissimo per risolvere tutte queste problematiche come del resto ha fatto il consigliere Scarpantonio per il territorio di Controguerra dove vediamo manti stradali, stile tappetini persiani.
All’assessore Pepe, invece, chiediamo che si assuma la responsabilità politica di prendere coscienza della bocciatura che la Val Vibrata gli ha riservato nelle appena trascorse elezioni politiche dove i cittadini vibratiani hanno espresso dissenso verso la politica delle promesse e degli annunci che non si traducono poi in atti concreti.

241 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author