Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Pineto: visita di sette classi della Scuola Primaria al Centro Studi Cetacei Onlus di Pescara

Pineto: visita di sette classi della Scuola Primaria al Centro Studi Cetacei Onlus di Pescara

gianluca Feb 05,2018 0 Comments


Si stanno svolgendo in questi giorni le visite delle 7 classi della Scuola Primaria di Pineto presso il Centro Studi Cetacei Onlus di Pescara. “Abbiamo scelto di promuovere – dichiara l’Assessora all’Ambiente Laura Traini – questa bellissima realtà come premio per i ragazzi che lo scorso anno scolastico hanno partecipato al progetto di educazione ambientale Mettiamoci in Pila”.
Il progetto, partito attraverso un bando ANCI, è stato organizzato dal settore ambiente del Comune di Pineto e da AM Consorzio Sociale ed ha visto i ragazzi produrre elaborati sulla corretta differenziazione delle pile e l’importanza del rispetto dell’ambiente.
Nel valutare i progetti si è scelto di premiare tutti i ragazzi partecipanti con una esperienza formativa attraverso una visita guidata presso il centro studi cetacei Onlus di Pescara. Le volontarie del Centro, realtà di riferimento, non solo in Abruzzo, del salvataggio e del recupero di tartarughe ed altri cetacei, hanno accolto gli alunni e, dopo una prima parte teorica, li hanno accompagnati a conoscere le tartarughe ricoverate nelle varie vasche spiegando la storia di ognuna di loro.
“Siamo felici di aver scelto – aggiunge L’Assessora – questa meta per premiare i nostri ragazzi perché il Centro Studi Cetacei è una realtà che collabora con il nostro Comune attraverso l’Area Marina Protetta. Inoltre, è una risorsa che va fatta conoscere perché siamo convinti che investire nel presente, anche attraverso i più piccoli, sia il modo più efficace per seminare un futuro migliore. I bambini hanno potuto vedere con i loro occhi alcune conseguenze di comportamenti poco rispettosi nei confronti dell’ambiente che in questo caso si ripercuotono sugli animali che popolano i nostri habitat marini. La loro grande sensibilità conserverà vivo il ricordo di queste giornate”.
Ad ognuno dei tre gruppi di classi è stata donata l’adozione di una delle tartarughe ospiti del Centro che permetterà di sostenerne il percorso di cure e riabilitazione.
Si ricorda che in caso di ritrovamenti di cetacei spiaggiati, si può segnalare al numero 1530 della Capitaneria di Porto.

248 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author