Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » Giulianova: Mastromauro traccia il bilancio del 2017

Giulianova: Mastromauro traccia il bilancio del 2017

gianluca Dic 27,2017 0 Comments


Giulianova. Il sindaco Francesco Mastromauro nella conferenza stampa di fine anno, in Sala consiliare alla presenza degli assessori, parte dalle scuole per tracciare il bilancio del 2017.
“La sicurezza e il miglioramento strutturale dei plessi è stata sin dal 2009 una delle nostre principali preoccupazioni ed è rimasto uno dei settori nei quali più abbiamo investito”, dichiara il sindaco. “In nove anni il Comune di Giulianova ha impegnato risorse per 7 milioni di euro per opere di miglioramento sismico, di ristrutturazione, di adeguamento alle normative antincendio e di messa in sicurezza. Il 20 settembre scorso è stata riaperta la De Amicis che, a conclusione degli interventi, oggi può vantare un coefficiente antisismico dello 0,84. Vanno poi ricordate la materna ed elementare Don Milani di zona Orti che a seguito dei lavori eseguiti nel 2014, per un importo di 970.841 euro, ha come coefficiente 1, e la Bindi, con coefficiente 0,85 grazie agli interventi effettuati nel 2015 per un impegno finanziario pari a 893.000 euro. Al momento sono in corso gli interventi sull’asilo nido “Le Coccinelle” mentre tra breve partiranno quelli per la scuola di Colleranesco per la quale sono a disposizione 850 mila euro. Non dimenticando i 140.000 euro stanziati recentemente per l’adeguamento degli impianti antincendio delle scuole di Colleranesco e di Bivio Bellocchio nonché per le centrali termiche della scuola media “Bindi”. Senza dimenticare che dall’8 marzo scorso è operativo il sistema di gestione digitale della refezione nelle scuole comunali. Insomma, un impegno notevole che non a caso ci è stato riconosciuto il 4 agosto scorso dalla rosetana Vanila Maraia, referente per la costa teramana dell’associazione ASSAI, la siglia che riunisce tutti i Comitati scuole sicure abruzzesi e italiane”.
Il 2017 a detta del sindaco è stato anche un anno di prestigiosi riconoscimenti. “In pratica abbiamo fatto il pieno e Giulianova è sugli scudi. Abbiamo infatti riconquistato la Bandiera Blu, abbiamo confermato la Bandiera Verde, concessaci sin dal 2011 per la spiaggia a misura di bambino, e siamo stati gli unici in Abruzzo ad avere le Spighe Verdi. Siamo stati poi inseriti nei Borghi storici marinari d’Italia e riconosciuti dalla FIAB, il 15 settembre scorso, come Comune Ciclabile. Le presenze turistiche sono aumentate anche nel corso di quest’anno e grazie al nostro impegno siamo riusciti ad ottenere nuovamente il Frecciabianca. Sotto il profilo ambientale, proprio alcuni giorni fa, in occasione dell’Ecoforum, Giulianova ha poi conquistato il primo posto, tra i Comuni con popolazione superiore ai 20 mila abitanti, per il 70% di raccolta differenziata oltre ad essere stata inserita dal COMIECO tra i Comuni Ecocampioni per gli ottimi risultati nella raccolta di carta e cartone. E il 31 luglio scorso abbiamo inaugurato l’Ecocentro. Non è quindi per caso che la nostra città sia stata scelta per ospitare, il 24 novembre scorso, il workshop nazionale sulla valorizzazione della frazione organica con attrezzature di piccola taglia”.
Per quanto concerne il sociale, si ricordano il Fondo di solidarietà istituito dal sindaco il 26 giugno 2014 con il taglio del 50% delle indennità spettanti al sindaco stesso, agli assessori e al presidente del consiglio che ha consentito ogni anno di mettere a disposizione circa 90 mila euro per quanti versano in stato di disagio economico; i 70 pasti giornalieri gratuiti garantiti a domicilio a persone sole e famiglie non abbienti; gli assegni di maternità e per nuclei familiari con almeno tre figli minori; il Progetto Generazione Welfare con la Fondazione TERCAS; il progetto Condominio Solidale riproposto anche nel 2017 e che il Comune di Montesilvano ha di recente voluto adottare; la spiaggia libera a misura di disabile “Mare per Tutti” inaugurata il 12 agosto, il Progetto di inclusione sociale con 10 borse lavoro per 350 euro mensili e la nuova sede per il Centro sociale anziani del quartiere Annunziata inaugurato lo scorso 15 dicembre. Da segnalare anche la nascita della Unione dei Comuni “Le Terre del Sole”, nuovo soggetto pubblico di cui fanno parte i Comuni di Giulianova, Mosciano S. Angelo, Bellante e Morro d’Oro cui è affidato la gestione à in forma associata dei servizi sociali su un’area vasta di oltre 155 chilometri quadrati e con una popolazione residente di quasi 44.000 abitanti.
Importante il settore opere pubbliche, per il quale l’Amministrazione Mastromauro ha messo in campo complessivamente oltre 8 milioni di euro. Oltre agli interventi riguardanti gli edifici scolastici, si ricordano quelli per la rete viaria: i lavori per Viale Orsini e Via Curiel, riaperte al traffico rispettivamente il 3 agosto e il 14 dicembre scorsi, che hanno consentito di risolvere i decennali problemi relativi ai tracciati fortemente dissestati dalle radici dei pini, e Via Sauro, i cui lavori verranno ultimati dopo la pausa natalizia. Di rilievo anche il nuovo Auditorium del Centro socioculturale di via dei Pioppi, inaugurato il 12 dicembre scorso. “Un’opera importante che peraltro – sottolinea il sindaco – va ad aggiungersi al parco inaugurato il 16 gennaio 2014, il più grande non solo del quartiere Annunziata ma anche nell’intera città, ed al nuovo campo sportivo “Castrum-Tiberio Orsini”, un vero gioiello costato quasi un milione di euro ed inaugurato il 15 ottobre del 2016”. Il sindaco rammenta anche la nuova caserma dei Carabinieri, il cui progetto definitivo-esecutivo, rimodulato secondo le ulteriori indicazioni fornite dal Comando Generale dell’Arma, è stato approvato il 7 novembre scorso. “Per cui i lavori – aggiunge Mastromauro – inizieranno nel corso del 2018 su un importo di 1.573.770 euro”.
Per quanto concerne le tecnologie, il sindaco afferma che Giulianova è al top in Abruzzo grazie agli investimenti sulla banda ultra-larga con velocità fino a 100 Mbps nelle scuole e negli uffici comunali. E rammenta anche il nuovo sistema di videosorveglianza partito con 52 telecamere ad alta definizione e che si sta assestando su un impianto di 74 telecamere in grado di coprire tutti i punti urbani nevralgici. Grazie alle nuove tecnologie è stato possibile peraltro effettuare un forte taglio anche alle spese telefoniche dell’Ente, che dai 146 mila euro del 2012 sono scese a 96.651 euro per un risparmio di quasi 50.000 euro, e garantire il rilascio, tra le dieci località abruzzesi scelte dal Ministero dell’Interno, della nuova carta d’identità elettronica.
A proposito di conti pubblici il sindaco afferma orgogliosamente che Giulianova, a cui la Corte dei Conti lo scorso 8 ottobre ha peraltro riconosciuto l’adeguatezza del sistema dei controlli interni, non solo non ha mai sforato il Patto di stabilità pur estinguendo debiti milionari risalenti a quarant’anni fa, ma ha anzi progressivamente ridotto la spesa corrente. “E il nostro bilancio – aggiunge – è in piena salute tanto da evitare di ricorrere alle anticipazioni di cassa. Nessun aumento poi nelle tasse locali (IMU, TASI, TOSAP, IRPEF) e nemmeno sulle tariffe degli asili, delle mense, del trasporto scolastico o per gli impianti sportivi”.
Per il sindaco, dunque, il 2017 è stato un anno “ricco di obiettivi conseguiti e di prestigiosi primati per Giulianova. Risultati di cui essere orgogliosi – conclude Mastromauro – e che chiaramente non potevano essere conseguiti senza il lavoro di squadra tra Esecutivo, maggioranza e struttura amministrativa. Ringrazio quindi tutti, assessori, consiglieri, dirigenti, funzionari, impiegati e operai comunali, per il generoso impegno, per la determinazione, per la collaborazione. Ovviamente sono grato ai giuliesi che hanno dimostrato sensibilità e amore per questa nostra meravigliosa città”.

347 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author