Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » La Commissione Europea conferma l’IZSAM ente formatore in tema di benessere animale

La Commissione Europea conferma l’IZSAM ente formatore in tema di benessere animale

gianluca Dic 16,2017 0 Comments


Sarà ancora una volta l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise a occuparsi di formare le Autorità Nazionali Competenti degli Stati membri dell’Unione Europea e di alcuni Paesi terzi, in materia di benessere animale, nell’ambito del programma europeo “Better Training for Safer Food” (BTSF).
L’Istituto, in partenariato con l’Università degli Studi di Milano, si è aggiudicato la gara del valore di circa 1,8 milioni di euro, per la fornitura di 12 corsi di formazione da erogare in Europa nel biennio 2018-2019, con possibilità di rinnovo per l’erogazione di altrettanti corsi nel biennio successivo, dando così continuità per un ulteriore quadriennio a un’attività cominciata nel 2007 quando il programma BTSF era agli albori.
La Commissione Europea ha scelto la proposta presentata dall’Istituto di Teramo giudicandola “convincente rispetto alla capacità di raggiungere gli obiettivi formativi attesi” e assegnando il punteggio di 100/100. “Il sistema di assicurazione della qualità – si legge nella valutazione del progetto – è molto ben descritto e le misure di emergenza per fronteggiare eventi inattesi dimostrano chiaramente l’elevato livello di preparazione dell’Istituto”. La Commissione, inoltre, ha valorizzato come ‘asset’ l’ampia varietà di metodi e strumenti e l’utilizzo di contenuti multimediali.
“È un risultato molto soddisfacente, giunto dopo un processo di valutazione durato 8 mesi – ha commentato il prof. Mauro Mattioli, Direttore Generale dell’Istituto, – questo incarico qualifica il nostro Istituto come unico fornitore di formazione in tema di benessere animale agli Stati membri della Commissione Europea. Commissione che ha giudicato le metodologie didattiche definite di elevatissima qualità e grande accuratezza. Altrettanto valida è stata ritenuta la capacità di mettere insieme un panel di esperti tecnici con competenze ampie e consolidate, proveniente da 10 Paesi europei e in grado di rappresentare tutte le voci che compongono l’articolato sistema vigente in Europa per la protezione degli animali da reddito: Autorità competenti, Università e Centri di ricerca, Istituti e Organizzazioni di natura pubblica e privata”.
A partire dal 2018 e per altri due anni, l’IZS dell’Abruzzo e del Molise realizzerà i 12 corsi in 11 diverse sedi situate in 8 Paesi dell’Unione Europea. Sono previsti corsi di livello base e avanzato sull’intero ciclo di vita degli animali: dall’allevamento, al trasporto, alla macellazione, fino ad arrivare all’abbattimento per ragioni sanitarie o disastri naturali. I percorsi di apprendimento sono destinati a 360 veterinari ufficiali e hanno l’obiettivo di migliorare l’applicazione armonizzata della Legislazione europea sul benessere animale, attraverso un processo molto interattivo e altamente pratico basato sulla valorizzazione e la condivisione delle competenze degli esperti e dei partecipanti.

216 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author