Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Comuni » Alba Adriatica » CPO: campagna di comunicazione sociale contro il femminicidio: “Mai più in silenzio”

CPO: campagna di comunicazione sociale contro il femminicidio: “Mai più in silenzio”

gianluca Nov 25,2017 0 Comments


Teramo. E’ un’opera di Artemisia Gentileschi, pittrice del ‘600, protagonista di uno dei primi processi per stupro di cui si ha notizia, l’immagine, dal forte valore simbolico, scelta dalla Commissione provinciale pari opportunità per la campagna di comunicazione sociale contro il femminicidio e per promuovere i servizi “La Fenice” e “Casa Maia”. Il quadro “Susanna e i vecchioni” si ispira ad una storia di ricatti sessuali raccontata nel libro di Daniele dell’Antico testamento.
I visual di grandi proporzioni (4×6 mt) con l’immagine della Gentileschi copriranno le facciate di cantieri edili e di immobili pubblici in dieci cittadine della provincia e in punti strategici: Teramo, Atri, Giulianova, Roseto, Pineto, Silvi, Civitella, Isola del Gran Sasso; Torricella Sicura, Alba Adriatica e Martinsicuro. Un banner sarà posizionato anche sul Palazzo della Provincia di via Milli, sul lato che affaccia su Viale dei Tigli.
L’iniziativa è stata sostenuta e finanziata dall’Associazione costruttori edili e dalle stesse imprese: I banner saranno posizionati: a Teramo in Piazza Orsini (ditta Falone), Largo Proconsole (ditta Cioci), Corso San Giorgio (ditta Blu Appalti), Piazza Martiri (Ditta Cingoli); Ex manicomio Porta Melatina (associazione Ance su concessione dell’Asl di Teramo); a Giulianova – cantiere: Viale Orsini (ditta Dentale); Pineto/ Silvi – cantiere: Universo Commerciale (ditta D’Eugenio); a Atri – immobile pubblico Piazza di Atri (comune di Atri); a Civitella – cantiere: Scuola di Villa Lempa (ditta Feliziani); a Isola Del Gran Sasso – cantiere: zona centro (ditta Cioci); a Torricella – cantiere: Scuola (ditta Mandolese); a Roseto -Via Nazionale (ditta D’Ignazio); a Alba Adriatica – immobile: Scuola elementare Via Duca D’Aosta (Associazione Ance); a Martinsicuro – zona centro. Anche le Amministrazioni comunali si sono fatte parte attive non facendo pagare la tassa per le affissioni.
L’iniziativa è stata illustrata in conferenza stampa dalla presidente della CPO della Provincia, Tania Bonnici Castelli e dalla consigliera provinciale per le Pari Opportunità, Federica Vasanella. Sono intervenute le componenti della Commissione, il presidente Renzo Di Sabatino, il presidente dell’Ance Raffaele Falone; hanno partecipato inoltre le presidenti della Cpo di Giulianova, Roseto e Martinsicuro, i rappresentanti dei comuni di Teramo, Civitella, Isola del Gran Sasso, Alba Adriatica e Pineto, alcune delle ditte che hanno partecipato: Cioci e Blu Appalti.
La campagna ricorda alle donne che possono rivolgersi ai servizi della Provincia: il Centro Antiviolenza “La Fenice” tornata nella sede della Casa del Mutilato di Piazza Dante a Teramo dopo i lavori di ristrutturazione) e “Casa Maia” la casa di accoglienza per donne maltrattate.

409 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author