Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Attualità » 4° lotto Teramo-Mare: l’Anas presenta ai Sindaci e alla Provincia le ipotesi progettuali

4° lotto Teramo-Mare: l’Anas presenta ai Sindaci e alla Provincia le ipotesi progettuali

gianluca Nov 17,2017 0 Comments


Teramo. L’Anas ha presentato alla Provincia e ai Comuni due ipotesi progettuali per il 4° lotto della Teramo-Mare.
Alla riunione hanno partecipato, oltre al Presidente della Provincia Renzo Di Sabatino, il sindaco di Mosciano, Giuliano Galiffi; l’assessore comunale di Giulianova, Gianluigi Core; il sindaco di Roseto degli Abruzzi, Sabatino Di Girolamo e i consiglieri provinciali dell’area interessata al progetto: Mirko Rossi, Federica Vasanellae e Mario Nugnes, quest’ultimo anche in qualità di delegato aggiunto alla viabilità”.
Una riunione richiesta dalla Provincia per favorire il processo di confronto con il territorio su un opera che sia finanziariamente, 84 milioni di investimento, sia urbanisticamente, impatta in maniera significativa sulle dinamiche sociali, ambientali ed economiche dei luoghi.
“Le soluzioni proposte – dichiara in proposito il presidente Renzo Di Sabatino – potranno essere vagliate con attenzione delle amministrazioni locali e dai rispettivi Consigli Comunali ma già dall’incontro di ieri sono emerse delle chiare preferenze per una delle due ipotesi: quella che vede correre il tracciato sulla sponda destra del Tordino con un attraversamento che collega anche l’area a sinistra del fiume. Il Comune di Mosciano ha chiesto un’uscita all’altezza dell’area industriale nei pressi di quello che diventerà un’autostazione per autobus. In tutte e due le ipotesi il quarto lotto terminerebbe a Cologna nel territorio di Roseto ma nella soluzione che riscuote maggiore consenso prevede un’uscita anche a Giulianova all’altezza di Fonte Cupa. Nell’altra ipotesi il tracciato scorre a sinistra del Tordino fra Mosciano e Giulianova.. Adesso l’Anas svilupperà nel dettaglio la proposta anche sulla base delle indicazioni emerse dal tavolo, il progetto poi dovrà passare il vaglio dei Consigli Comunali e della Valutazione di impatto ambientale”.

182 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author