Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Economia » Martinsicuro: lavoratori rischiano Tfr. Sinistra Italiana: “situazione gravissima”

Martinsicuro: lavoratori rischiano Tfr. Sinistra Italiana: “situazione gravissima”

gianluca Nov 04,2017 0 Comments


Martinsicuro. Dopo aver perso il lavoro rischiano di rimanere anche senza Tfr, è il rischio che corrono gli 80 ex lavoratori della Cmp di Martinsicuro, si parla di un milione di euro guadagnato onestamente e con enormi sacrifici.
La storia delle “Costruzioni Metalliche Prefabbricate” è molto travagliata: nell’agosto del 2014 è stata ammessa al concordato preventivo in continuità, a seguito di una crisi aziendale sostanzialmente causata dal mancato pagamento di alcune grosse commesse. Concordato preventivo che fu tramutato in liquidatorio e poi divenne fallimento, contro cui fu presentato ricorso. Prima di quest’estate il ricorso è stato accolto, il fallimento è stato annullato e l’azienda è tornata in concordato liquidatorio.
“Il problema – spiega Sinistra Italiana in una nota- si pone con il piano concordatario presentato un mese fa dalla Cmp: prevede il pagamento non integrale di quanto dovuto ai lavoratori. In sostanza ha iscritto i loro Tfr fra i crediti chirografari e non fra quelli privilegiati.
E qui purtroppo l’inghippo: con l’ultima modifica legislativa è possibile iscrivere i Tfr fra i crediti chirografari, che, nel caso del concordato Cmp, verrebbero soddisfatti solo al 5%. Ad oggi questa possibilità non era mai stata utilizzata e temiamo che questo precedente possa diventare una consuetudine. Non è pensabile che come al solito, i disastri di altri li paghino sempre e solo i lavoratori.
Abbiamo chiesto al nostro deputato Giovanni Paglia di interrogare il Ministro del Lavoro per sbloccare questa situazione e chiedere all’Inps di anticipare il Tfr e di evitare che la vicenda si allunghi nel tempo. E’ evidente poi che ci faremo carico di fare una battaglia politica in parlamento per modificare questa norma che appare appunto pericolosissima e come l’ennesimo regalo (inutile) a favore di imprenditori poco accorti che cosi se falliscono possono anche “sgravarsi” il costo economico dei lavoratori.
Ovviamente Sinistra Italiana Abruzzo, cosi come in altre vertenze aperte, è pronta a scendere in piazza e a costruire mobilitazioni di concerto con lavoratori e sindacati per tenere viva l’opinione pubblica su questa brutta vicenda”.

 

126 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author