Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

Home » Economia » Hatria: i lavoratori non mollano

Hatria: i lavoratori non mollano

gianluca Ott 18,2017 0 Comments


Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del presidio dei lavoratori davanti allo stabilimento Hatria di Sant’Atto:
Teramo. Giovedì 19 ottobre, dalle ore 18.00, si terrà un grande evento ai cancelli della fabbrica Hatria di Sant’Atto a Teramo.
I lavoratori sono in sciopero continuativo da circa un mese dimostrando gran coraggio ed affrontando enormi sacrifici. Da oltre trenta giorni mantengono vivo e attivo il presidio fuori la fabbrica per impedire i 55 licenziamenti imposti dal fondo americano che controlla l’azienda.
Contro questa scelta operai e cittadini si sono stretti intorno a quei cancelli per difendere il loro futuro. Sono stati e saranno giorni d’impegno, fatica e rinunce.
Ora che il tavolo è saltato e lo spettro dei licenziamenti si avvicina gli uomini e le donne del presidio e gli operai hanno deciso di indire una serata di musica, arte e lotta per rinsaldare lo spirito di tutti.
Parteciperà anche una delegazione di operai CIRSU , anche loro in difficoltà , per condividere l’impegno comune contro scelte che distruggono il nostro tessuto sociale.
“Non è ancora finita” il titolo dell’evento che riassume il significato.
Artisti locali e nomi noti si sono messi a disposizione gratuitamente ed a loro va il nostro ringraziamento.
Il comico e cantante “Stellina” darà il suo apporto con un dirompente umorismo, a seguire l’artista Teramano, Dante Francani , porterà la sua musica d’autore agli operai ed infine i “Tipi Foschi” porteranno suoni d’impatto.
Durante la serata ci saranno stand con cibo e bevande e tutto il ricavato andrà alla cassa di resistenza degli operai per finanziare il loro sciopero ed acquistare generi di conforto per il presidio.
Siete tutti invitati ad un evento pacifico, divertente, d’impegno e di condivisione.

235 Letture
Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Stumble ThisStumbleUpon This Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author